lunedì 12 agosto 2019

Sistema di irrigazione al parco delle Valli




Domenica scorsa nel parlare con Filippo un residente del quartiere Conca D'Oro, abbiamo fatto notare la conchiglia situata nei pressi della fontanella vicino alla nuova pista ciclabile.
E da li è nata la storia del sistema di irrigazione.
Come molto fruitori avranno notato, il parco delle Valli, ha installato in vari posti degli irrigatori che hanno una gettata che arriva anche a 30 metri.
Il sistema di irrigazione è attivo tramite un pozzo situato nei pressi del centro anziani, entrata di via Val D'Ala e di cui riportiamo qui di seguito le foto ed alimentato tramite pompa.





Qualcuno si chiederà come mai non è attivo il sistema di irrigazione, visto che soprattutto d'estate è importante?
Molti raccontano una propria storia, che è fantasiosa ma non reale.
Tutto avvenne quando il parco passò dalla proprietà privata al Comune, nella fase di collaudo, venne fatta una prova con un generatore mobile e di cui alcuni residenti hanno potuto assistere al relativo funzionamento.

Purtroppo la pompa dev'essere alimentata da energia elettrica, e quindi andrebbe collegata con la famosa "Conchiglia" che negli incontri tecnici si è parlato, situata appunto su via Val D'Ala dove c'è la fontanella, propria quella che Emanuele e Filippo hanno visto sabato.

Un collegamento elettrico che va dalla conchiglia al pozzo di circa 50 metri.
Qui di seguito la famosa conchiglia.



Purtroppo attivare il sistema di irrigazione, che tra l'altro non è male per com'è stato realizzato, soprattutto in quel periodo ( 2006) , non è tanto possibile per il fatto che trovandosi a poca distanza dagli alberi, molti di questi per il forte getto d'acqua si spezzerebbero e quindi una perdita che di circa 8 alberi grandi.

Si potrebbe comunque riprogettare il sistema di irrigazione o mettere a dimora gli stessi alberi che verrebbero abbattutati dall'acqua in un posto più sicuro.


Questa è la vera storia del sistema di irrigazione del parco delle Valli, che abbiamo voluto pubblicare.

Nessun commento:

Posta un commento